Il massaggio sportivo e i suoi benefici

Quando si osserva una qualsiasi gara sportiva può capitare di notare, in campo, la presenza di un massaggiatore, a testimonianza di come il massaggio sportivo abbia assunto una crescente importanza nel corso del tempo. Il massaggio sportivo è un particolare tipo di massaggio, che consente non solo di diminuire l’affaticamento dopo un allenamento, ma anche di contribuire allo stato generale di forma di un atleta. Si tratta quindi di una fase importante dell’allenamento stesso, non solo di un sollievo a particolari problematiche. Anche a Firenze è possibile seguire un corso per diventare massaggiatore sportivo.

Le motivazioni del massaggio sportivo

Le motivazioni per cui si pratica il massaggio sportivo sono varie, alcune delle quali sono supportate anche dai risultati di specifiche ricerche scientifiche; in gran parte dei casi però tale tipo di massaggio si pratica utilizzando metodologie la cui efficacia ha evidenti risultati pratici prima che scientifici. Manipolare la muscolatura infatti permette di stimolare l’afflusso di sangue ai muscoli, di distendere i fasci muscolari, con evidente vantaggio sulla riduzione delle tensioni locali, di drenare i fluidi in eccesso, come ad esempio l’acido lattico che si forma durante un allenamento. Il massaggio sportivo si pratica in due momenti dell’allenamento: prima di iniziarlo, per riscaldare la muscolatura grazie all’aumento dell’afflusso di sangue; in questo senso il massaggio permette spesso di prevenire gli infortuni. Dopo l’allenamento, o anche dopo una gara, il massaggio permette di diminuire le contratture muscolari e di stimolare il ritorno ad una condizione fisica ideale.

Come si effettua

Il massaggio sportivo è un tipo di manipolazione abbastanza intensa, che interessa la maggior parte dei muscoli del corpo. Durante il massaggio si individuano tutti i fasci muscolari e si cerca di distenderli e di sollevarli tra loro. Questo tipo di manipolazione ha un effetto immediato, che può essere ulteriormente stimolato sfruttando particolari principi attivi, contenuti in oli o creme di vario genere.

Chi è il massaggiatore sportivo

A chiunque è capitato di iniziare massaggiarsi un arto o un muscolo contratto, cercando di alleviare il dolore. Nonostante anche questo tipo di leggere manipolazioni possono dare un certo effetto è importante ricordare che il massaggiatore sportivo è un professionista, che deve aver seguito specifici corsi tematici, in modo da conoscere al meglio la sua professione. A tal proposito è importante anche che il massaggiatore abbia un’ottima preparazione per quanto riguarda l’anatomia umana, in modo da riuscire a riconoscere rapidamente qualsiasi fascio muscolare.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi