Indagati per assenteismo: 18 tra medici e dipendenti AS Cosenza

Indagati per assenteismo: dipendenti e medici dell’Azienda Sanitaria di Cosenza usavano orario di lavoro per svolgere attività private

Sono attualmente indagati per assenteismo – con ben 14 obblighi di presentazione e 4 sospensioni dal lavoro – 18 persone, tra medici e dipendenti dell’Azienda sanitaria di Cosenza, che, sulla base delle recenti indagini portate avanti dalla Procura, hanno portato avanti un comportamento illecito nei confronti degli obblighi che riguardano gli orari di lavoro.

Indagati per assenteismoI medici ed i dipendenti, infatti, erano soliti praticare, con assoluta leggerezza, quello che oggi viene chiamato assenteismo e che riguarda la falsa attestazione della presenza in ufficio. Un tema, quest’ultimo, tra l’altro anche molto discusso, specialmente negli ultimi tempi ed in attesa del nuovo Testo Unico che regolamenta il comportamento dei dipendenti statali (e non) e che, dal decreto Madia, farà partire sanzioni molto severe per chi si assenta dal posto di lavoro in orario di ufficio. Ed è esattamente ciò che è accaduto a 18 persone tra medici e dipendenti degli uffici, che, durante il normale orario di ufficio, si recavano a fare la spesa oppure andavano al bar, a giocare alle slot machine o svolgevano commissioni private.

Dalle indagini che hanno fatto rilevare questo comportamento, è emersa anche la compiacenza di molti colleghi, i quali strisciavano per conto degli altri i cartellini permettendo così ai dipendenti disonesti di proseguire con le loro attività personali, come ad esempio andare a fare la spesa, fare una passeggiata, o ancora andare a giocare alle slot machine.

 

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi