Trasloco: quando farlo diventa un esercizio zen

scatola imballo

: una nuova casa, nuovi vicini da incontrare, nuove prospettive per il futuro. Per rendere questa esperienza ancora più positiva si può agire sin da subito, da quando si conosce la data precisa del trasloco, aggiungendo un pizzico di filosofia zen alla situazione.

Le cose che possediamo

Molti di noi amano attorniarsi di oggetti belli, che fanno loro piacere, che li rendono felici. Non sempre questi oggetti sono essenziali, anzi: spesso si tende ad eccedere, acquistando oggetti che piacciono molto ma che si rivelano rapidamente come cose del tutto inutili nella vita quotidiana. Questo tipo di comportamento purtroppo si nota in modo pesante soprattutto in occasione di un trasloco. Mentre si preparano le suppellettili da spostare infatti a molti capita di ottenere un quantitativo di scatole inimmaginabile, che non ha una reale correlazione con il numero di oggetti e utensili che si utilizzano quotidianamente. Il periodo che precede il trasloco può essere sfruttato per sbarazzarsi di tutte queste cose inutili, che abbiamo comprato perché attratti dal colore, o perché convinti da una commessa molto brava nel suo lavoro.

Ripulire gli armadi

Il primo passo consiste nel vuotare gli armadi, per selezionare ciò che utilizziamo spesso, che va subito inserito nelle apposite scatole. Tutto il resto, ciò che non ci piace più o che magari non abbiamo mai utilizzato, possiamo donarlo ad una pesca di beneficenza, ad un’associazione per i poveri. Oppure possiamo valutare di vendere i pezzi migliori su internet, tramite i siti dedicati all’usato. Dopo questa pulizia possiamo passare agli accessori della cucina, o ai soprammobili in salotto. La casa di ognuno è colma di ricordi importanti, ma anche di oggetti di cui spesso neppure ricordiamo la provenienza, che possiamo evitare di portare con noi nella nuova casa.

Farsi aiutare

Quando si deve traslocare in molti ritengono di non necessitare dell’aiuto di nessuno. Riuscire a comprendere la mole di oggetti che abbiamo e quanto possa essere pesante imballarli, smontarli e spostarli non è cosa da tutti. Se dobbiamo ancora decidere come comportarci per il trasloco conviene sempre contattare un’azienda specializzata, come ad esempio Traslochi Roma Easy, che sarà in grado di presentarci un preventivo delle opere da svolgere prima e durante il trasloco. Non è necessario richiedere un aiuto completo, si può anche decidere di far spostare solo i mobili, o anche solo gli oggetti più ingombranti o costosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *