Calcio, Ibra: il fuoriclasse svedese fischiato dagli avversari

calcio

Calcio, Ibrahimovic: i fischi ricevuti durante il derby contro i Los Angeles FC non preoccupano lo svedese in quanto per lui un contesto di sole 20 mila persone è poco più di quello trovato in un allenamento

calcioIl fuoriclasse svedese come molti campioni un po’ attempati ha trovato la sua nuova squadra negli Sati Uniti e più precisamente nei Galaxi che di recente hanno affrontato in un derby i Los Angeles FC: la partita di calcio è stata contornata da episodi che hanno visto i fischi degli avversari rivolti ad Ibrahimovic.

I fischi sarebbero stati diretti al campione non perché lui stesse giocando male, ma come spesso accade per cercare di deconcentrarlo e creare meno problemi ai Los Angeles: il match è finito comunque in parità e non ha visto lo svedese brillare particolarmente come nella partita di esordio.

Il calciatore tuttavia ha abituato sempre tutti a pensare che non abbia alcun pelo sulla lingua e per tutta risposta alle provocazioni di chi lo aveva fischiato si è espresso con queste parole: “Se devo essere onesto questo stadio è un po’ troppo piccolo per me”.

Ibra ha detto inoltre di essere abituato davanti ad 80 mila persone dove i fischi possono essere rilevanti e avere delle conseguenze che certamente non sono le stesse di quelle davanti a così poca gente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi