Category Archives: Casa

Home / Casa
26 Posts
Acquariologia

Acquariologia, Parrot: il pesce tropicale d’acqua dolce che somiglia ad un pappagallo e che viene creato direttamente in laboratorio, incanta molti appassionati acquariofili. Ecco quali sono i motivi per cui ciò accade e come è fatto

AcquariologiaIl mondo dell’acquariologia è molto ricco di tante specie che possono essere catturate, riprodotte in acquario oppure come nel caso dei Parrot creati in laboratorio attraverso vari incroci tra Amphilophus citrinellus e Paraneetroplus synspilus: inoltre sembrerebbe che a queste specie vadano aggiunti anche gli Heros severus e altri.

Il fascino dei Parrot è molto visibile in quanto essi appaiono eleganti grazie al fatto che il loro muso somiglia molto al becco di un pappagallo: quest’ibrido abita gli acquari casalinghi si dagli inizi degli anni 90 quando dei biologi cinesi lo svilupparono in laboratorio.

È importante sapere che le dimensioni di questo pesce possono raggiungere i 25 cm di lunghezza e per questo motivo il classico acquario di 80/100 l potrebbe non essere sufficiente alla sua sopravvivenza: sarebbe ottimo farlo abitare in una vasca di almeno 250 litri dotata di un ottimo filtro esterno in un quanto questa specie tende a mangiare parecchio e quindi a sporcare l’acqua maggiormente rispetto ad altri pesci appartenenti ad altre specie.

Taglieri sporchi

Taglieri sporchi: sono tra gli oggetti di uso comune in cucina, che vanno sempre correttamente lavati e igienizzati per evitare che la presenza di sporco negli interstizi possa con il tempo causare la presenza di batteri e di funghi

Taglieri sporchiLe raccomandazioni di studiosi e ricercatori sono sempre molto importanti e andrebbero seguite alla lettera, specialmente quando si parla di un argomento così delicato come ad esempio la salute ed il benessere delle persone e la prevenzione di disturbi e patologie. Parliamo oggi di uno degli elementi che, sempre più spesso nella quotidianità viene utilizzato in cucina e che, secondo i ricercatori, possono avere al loro interno una presenza importante di batteri.

I taglieri: di grande uso in cucina, vengono utilizzati, come è noto, per aiutarsi nel corretto taglio non solo delle fette di pane, ma anche dei formaggi, della carne, e dei salumi. Molto spesso è errore comune non procedere alla pulizia dei taglieri, ma in realtà è bene sapere che essi andrebbero invece puliti e igienizzati dopo l’uso, perché la presenza di alimenti potrebbe determinare l’insorgenza di sporcizia e di batteri sul lungo termine. Pertanto, anche qualora essi sembrino puliti, vanno invece sempre lavati e fatti asciugare correttamente, specialmente se in plastica o in legno.

Igiene spazzolini da denti

Igiene spazzolini da denti: si tratta di strumenti che vanno sempre tenuti correttamente puliti e igienizzati, allo scopo di prevenire la proliferazione di batteri pericolosi anche per la nostra salute

Igiene spazzolini da dentiI dentisti raccomandano sempre di non utilizzare lo stesso spazzolino da denti per più di tre settimane. Ed il motivo è molto semplice: trascorso quel periodo, infatti, c’è l’assoluto e condiviso rischio che le spazzole dello strumento che regolarmente utilizziamo per lavarci i denti non siano più funzionali allo stesso modo, e che quindi non vi sia più una corretta e adeguata prevenzione di carie ed una buona igiene orale.

Sappiamo, comunque, che i rischi legati ad un uso non particolarmente ottimale dello spazzolino da denti sono importanti: alito cattivo, determinato da una scarsa igiene della bocca, della lingua e dei denti, e chiaramente anche la maggior predisposizione a carie e batteri. Eppure, il problema non è solo questo: infatti, gli spazzolini da denti sono un elemento che, specialmente in alcuni casi, possono presentare batteri al loro interno e sulla loro superficie. Per questo motivo occorre sia pulirli e lavarli sempre correttamente, sia chiaramente sostituirli quando è il momento; infine, bisogna evitare di tenere i cappucci protettivi sulla loro testa se non si è in viaggio e riporli in verticale nel contenitore, che andrà sempre regolarmente pulito.

Prevenzione sporco spugne

Prevenzione sporco spugne: è bene evitare l’insorgenza di batteri. Ecco come comportarsi

Prevenzione sporco spugneLa presenza di batteri e di sporcizia nelle spugne che regolarmente vengono utilizzate, in maniera quotidiana, per lavare piatti e fornelli, è sicuramente una presenza che in genere potremmo considerare inoffensiva. Tuttavia, in alcuni casi la presenza di questi batteri può essere considerata pericolosa: il livello di pericolo e quindi di rischio dipende, in questo caso, principalmente dalle difese immunitarie della persona e quindi anche l’effetto che essi hanno sul corpo umano può variare.

In linea di massima è però importante procedere non  solo ad una corretta pulizia delle spugne da cucina – che andrebbero comunque gettate via ogni volta che si percepisce la presenza di odore cattivo, il che significa che i batteri sono in atto e sono troppi – ma anche ad una corretta prevenzione che riguarda l’insorgenza di sporcizia. Per fare un esempio, ricordiamo che le spugne andrebbero usate solo per uno scopo: mai utilizzare la spugna dei piatti per la pulizia dei fornelli o viceversa. Allo stesso modo, non bisogna mai utilizzare spugne per grattare via tracce di cibo dalle stoviglie, o per pulire macchie di sangue o di vomito. In queste situazioni è bene utilizzare una spugna usa e getta, per evitare la proliferazione di batteri al suo interno.

Spugne sporche

Spugne sporche: sono tra gli oggetti di uso quotidiano in assoluto più sporchi. È bene, quindi, lavarle spesso e sostituirle quando emanano un cattivo odore

Spugne sporcheNel corso degli ultimi anni ci si sta sempre di più interessando a situazioni importanti, come ad esempio la pulizia e la corretta igiene dei prodotti che utilizziamo in casa oppure che rappresentano oggetti della nostra quotidianità. La pulizia è certamente un fattore molto importante e che non va mai preso sottogamba: ed è per questo motivo che, ad esempio, oggi come oggi si sta eseguendo una maggior sensibilizzazione nei confronti dell’igiene e della pulizia anche di quei prodotti di cui è difficile credere vi sia sporcizia o rischio di funghi e batteri.

Tra i prodotti di questo tipo vi sono le spugne: nel 2011 una organizzazione che in genere esegue informative sulla sicurezza relativa all’uso di diversi prodotti, si era occupata di testare trenta oggetti differenti che vengono utilizzati quotidianamente, e tra gli elementi che presentano maggior sporco in casa vi sono le spugne, insieme agli strofinacci da cucina. Soprattutto le spugne, che quotidianamente siamo soliti utilizzare per lavare piatti e stoviglie, possono diventare un contenitore di batteri. Ed è quindi molto importante lavarle, usarle nel modo giusto e buttarle via quando emanano un cattivo odore.

Sporcizia nei prodotti

Sporcizia nei prodotti: molti oggetti e prodotti di uso comune sono particolarmente sporchi e carichi di batteri. È bene, quindi, procedere sempre ad una adeguata pulizia ed igienizzazione per evitare problemi oppure conseguenze

Sporcizia nei prodottiPaperelle da bagno ed altri giochi che in genere utilizziamo per far divertire e distrarre i nostri bambini mentre procediamo alla loro pulizia, ma non solo: sono tanti gli oggetti di uso quotidiano che, secondo quel che è emerso di recente in una ricerca condotta da parte di studiosi e ricercatori dell’Eawag, sono pieni di sporcizia e di batteri. Un vero e proprio contenitore di sporco e di funghi, molti dei quali però, secondo gli stessi ricercatori che hanno quindi cercato di destare una minor preoccupazione, non sono dannosi per il corpo umano.

Il fatto che molti di questi elementi e batteri non possano compromettere la nostra salute e la nostra incolumità non significa, tuttavia, che non sia necessario pulire questi prodotti in maniera adeguata o comunque conoscere le sostanze negative e di cui sono composte. Spesso è anche l’umidità che determina una maggior possibilità di insorgenza di batteri e di funghi, ma utilizzando dei buoni prodotti per la pulizia e l’igienizzazione degli stessi è possibile evitare eventuali problemi.

 

 

furto casa

Di sicurezza se ne parla spesso considerando i tempi che corrono. I furti nelle case sono all’ordine del giorno e a volte attorniati anche da episodi di violenza sugli sventurati proprietari della casa. Sul mercato di questo settore specifico le innovazioni vengono introdotte con una cadenza quasi trimestrale e sono molte le persone che si rivolgono agli apparecchi di sicurezza per rendere sicure le proprie muta domestiche (mai sentito parlare, per esempio, di telecamere intelligenti?).More Link

doccia moderna

I miscelatori termostatici garantiscono un notevole risparmio di acqua ed energia, ‘tagliando’ la quantità di acqua che solitamente viene sprecata cercando di impostare, in ogni momento della giornata, la temperatura preferita.

Tutto ciò permette di ammortizzare in breve tempo il costo del miscelatore termostatico. D’altronde oggi, in una qualsiasi doccia che venga ben progettata, è essenziale la presenza di un miscelatore termostatico. Tre aggettivi fondamentali – economico, sicuro, comodo – per questo dispositivo che permette di evitare il rischio di scottature e garantisce il massimo piacere durante la doccia.More Link

scatola imballo

: una nuova casa, nuovi vicini da incontrare, nuove prospettive per il futuro. Per rendere questa esperienza ancora più positiva si può agire sin da subito, da quando si conosce la data precisa del trasloco, aggiungendo un pizzico di filosofia zen alla situazione.More Link

Paura ladri in casa

Paura ladri in casa? I rimedi per proteggersi e per tutelarsi dagli ingressi indesiderati sono tanti: approfondiamo l’aspetto della protezione con le inferriate

Al giorno d’oggi, avere paura dei ladri in casa, con tutte le notizie che siamo, spesso, costretti a sentire, non è certamente un aspetto da sottovalutare o da prendere sottogamba. Infatti, molto spesso le notizie che leggiamo sul giornale, o di cui sentiamo parlare ogni giorno attraverso i media, ci parlano di una situazione molto particolare, che è quella legata alla paura che qualcosa possa accadere anche a noi.

Paura ladri in casaI ladri esistono dalla notte dei tempi, ma non è sempre così facile affrontare la paura, specialmente se essa è una paura ancestrale ed in qualche modo inconscia. Possiamo però difenderci dalla paura stessa, cercando di attivare ogni sistema di sicurezza e di protezione possibile come, ad esempio, proprio quello relativo all’uso delle inferriate. Certo, qualcuno potrebbe facilmente obiettare che le inferriate alle finestre non sono particolarmente belle da vedere, ma pensando invece all’aspetto reale della situazione, che è quello relativo alla protezione, possiamo ammettere che le inferriate rappresentino, oggi, un valido sistema di protezione.

Quali sono, allora, i vantaggi di questa scelta?

Il primo consiste nel fatto che, con le inferriate alle finestre, ci sentiremo immediatamente più sicuri. Anche perché, qualora il ladro dovesse cercare di forzare l’inferriata – con il piede di porco o con qualunque altro strumento che possa in qualche modo essere di “aiuto” per il malintenzionato – sentiremmo comunque il rumore. Inoltre, il tempo che il ladro impiega ad aprire l’inferriata – qualora vi riesca – è abbastanza lungo e ci permetterebbe di accorgerci dell’evento, potendo così chiamare immediatamente i soccorsi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi