Category Archives: scienze

Home / news / scienze
20 Posts
Morte in culla

Morte in culla: scienziati dimostrano che i dispositivi di prevenzione non sono scientificamente provati

Morte in culla: sono ancora tanti, oseremmo dire troppi, i neonati che muoiono ogni anno a causa della mancanza di ossigeno che si può verificare all’interno della culla, che dovrebbe rappresentare un comodo e sicuro rifugio dove dormire.

Morte in cullaI numeri parlano chiaro e lanciano delle evidenze scientifiche su cui vale la pena di riflettere: sono ben 3500 i neonati che ogni anno muoiono, in America, a causa di questa “sindrome”. Che tuttavia non ha ancora trovato il suo giusto trattamento preventivo: nonostante i consigli ed i suggerimenti che spesso si danno ai neo genitori durante il corso preparto o anche durante il corso post parto, sono ancora tantissimi i bambini che perdono la vita a causa della mancanza di ossigeno in culla.

Oggi la tecnologia cerca di andare incontro ai neo genitori ed alle loro normali paure, attraverso la messa in commercio di diversi dispositivi elettronici che possono aiutare, in un’ottica preventiva, ad evitare una situazione disastrosa. Ricordiamo ad esempio i calzini intelligenti, i baby monitor, o altri dispositivi che, se collegati ad uno smartphone, possono dare un aiuto in più in caso di situazioni improvvise molto pericolose.

Ma un recente studio, che ha visto tra gli altri anche la partecipazione di Christopher P. Bonafide e David T, Jamison, ha dimostrato che questi dispositivi, per quanto di aiuto, non possono comunque essere una risposta sicura per evitare la sindrome della morte in culla. Non vi sono dati significativi in questo senso, ma è possibile che questi dispositivi rappresentino un sostegno in caso di bimbi con problemi cardiaci o a rischio di apnea.

 

Cibi bruciacchiati

Cibi bruciacchiati: sono buoni ma anche dannosi per la salute. Aumenterebbero il rischio tumori: ecco perché

A chi non piacciono i cibi bruciacchiati? Dalle patatine fritte un po’ più cotte e croccanti alla polenta fritta ed un po’ bruciacchiata, i cibi fritti non di colore giallo dorato ma marroncino rischiano di far ammalare chi ne abusa.

Cibi bruciacchiatiÈ quanto emerge da una recente ricerca, secondo la quale, tra l’altro, è bene prestare molta attenzione alla cottura dei cibi, in particolar modo degli alimenti fritti: essi possono sprigionare l’acrilammide, una sostanza molto pericolosa perché tossica per il DNA ed in grado di provocare anche il cancro. Non è ancora noto in che modo e con quali quantità, ma questa sostanza può essere molto dannosa, ed è bene prestare la massima attenzione.

Quindi, il consiglio degli esperti – lo hanno dichiarato i ricercatori inglesi della Fsa, ovvero la Food Standards Agency – è quello di provvedere alla cottura degli amidacei – i cibi che rilasciano questa sostanza – solo fino ad un certo punto, ovvero fino al colore giallo dorato: se cotti ulteriormente fino a diventare marroncini, questi cibi possono produrre la sostanza che favorisce, in un particolare processo di cottura, l’insorgenza dei tumori.

Cibi fritti, grigliati oppure al forno, sì: ma con la giusta dose di controllo ed attenzione sulla patina croccante che si forma con questo genere di cotture.

Allarme freddo

Allarme freddo: il boom di gelo degli ultimi giorni fa lanciare un allarme. È pericolo fratture a causa delle strade ghiacciate: i consigli degli esperti

Gli ultimi giorni hanno visto protagonisti gelo e freddo, non solo al nord Italia, ma anche e soprattutto nelle città del Sud che sono state particolarmente colpite da un gelo che non si vedeva da moltissimi anni. Per molti cittadini del sud Italia, infatti, è stata una sorpresa trascorrere gli ultimi giorni di vacanze con la neve: il freddo ha colpito città come Reggio Calabria, Messina, Matera, Napoli, tutte città del sud in cui, anche in inverno, generalmente si può godere di un clima abbastanza mite.

Allarme freddoEd è allarme freddo, quindi, con un vero e proprio boom di gelo, che non fa scattare solo il campanello d’allarme per influenza e disturbi influenzali causati dal freddo: a fare paura sono anche le strade, per lo più ghiacciate, che fanno emergere una situazione particolarmente difficile. Ed ancora una volta, a “soffrire” sono soprattutto le categorie più disagiate, come ad esempio anziani e bambini: ai primi, gli esperti consigliano di rimanere in casa nei giorni clou del freddo, per evitare fratture e pericolose cadute che potrebbero costare molto caro alle loro ossa già debilitate dalla vecchiaia. Ed allo stesso tempo, anche per i bambini si consiglia di prestare attenzione, cercando di evitare che escano a giocare in cortile proprio nei giorni più freddi dell’anno.

Meteo Epifania

Meteo Epifania: si attende tra giovedì e sabato un vero e proprio picco di gelo e neve anche al Sud

In questi ultimi giorni il gelo e la neve sembrano aver lasciato un po’ di tregua, dando maggior spazio al sole ed all’avvento di temperature un po’ meno rigide e sicuramente più elevate. Ma è una tregua destinata comunque a durare poco: o almeno, ciò è quanto sembra stando alle anticipazioni sul meteo Epifania e non solo, secondo le quali nelle giornate di giovedì, venerdì e sabato, ci si dovrà attendere una perturbazione artica che colpirà Europa settentrionale e centro-orientale e che naturalmente dovremo attenderci anche per l’Italia.

Meteo EpifaniaPicco del gelo, quindi, in tutta Italia è previsto per il giorno dell’Epifania e per i giorni successivi: non solo al nord, dove è più normale attendersi nevicate e gelate in un periodo come questo, ma anche al Sud Italia, che è anch’esso tendenzialmente a rischio. Neve, gelo, ma anche precipitazioni e vento freddo: è quanto potrebbe accadere nei prossimi giorni che gli esperti chiamano di impulso artico e che potrebbero rendere ancor più problematica la situazione salute, specialmente per i più cagionevoli. Le possibilità di nevicate non interesseranno solo le zone del nord Italia ma anche città che generalmente non sono oggetto di eccessivo freddo, come Napoli, Reggio Calabria e Messina.

 

Italia al freddo

Ancora Italia al freddo: peggiorano le condizioni al Nord ma anche al Sud Italia, dove si assisterà a vento e pioggia. Al Nord, invece, abbondanti nevicate

L’ondata di freddo che ha colpito l’Italia in questi ultimi giorni sembra non essere destinata ad arrestarsi: è quanto emerge da recenti informazioni delle condizioni meteo, secondo le quali l’Italia al freddo rimarrà tale ancora per un bel po’ di giorni. È quanto è stato confermato anche dalle immagini Meteosat, secondo le quali il freddo continuerà a colpire moltissime regioni italiane, specialmente al Nord, anche nelle prossime giornate.

Italia al freddoLe correnti fredde sono particolarmente evidenti al Nord della penisola, in cui si assisterà ad una retrocessione della temperatura ancora per un bel po’ di giorni: si assisterà ad un freddo gelido specialmente in montagna, ma anche la pianura rimarrà colpita da queste forti ondate.

Peggioramento delle condizioni meteo anche al nord ovest, in cui si assisterà non solo a temperature molto basse, ma anche a nevicate abbastanza abbondanti che proseguiranno fino a tutta la giornata di oggi. Durante la notte, invece, vi potrebbero essere forti venti che colpiranno in particolare la pianura lombarda, ma anche il Sud Italia: prossime ore gelide quindi anche al meridione della penisola, dove ci saranno anche dei particolari peggioramenti delle condizioni, con pioggia e raffiche di vento.

 

laser

Il laser è un affascinante raggio di fotoni in grado di fare tante cose. Taglia i metalli e legge dispositivi ottici, rimuove tessuti malati e ripulisce le ferite, ridona la vista ai miopi e aiuta a stampare documenti. Gran parte dei materiali che ci circondano hanno avuto a che fare con il laser o possediamo strumenti che lo utilizzano come funzionalità primaria per espletare un determinato compito. Il raggio magico, come è stato chiamato, rappresenta indubbiamente uno dei grandi successi dell’era tecnologica. More Link

bufale-su-facebook

Bufale su Facebook crescono sempre di più: previsti però maggiori e più intensificati controlli sui contenuti condivisi e pubblicati

Quante volte avremo letto qualche post pubblicato da uno dei tanti amici Facebook ritrovandoci infine a commentare quello stesso contenuto e motivando al nostro amico la presenza di una bufala? Ci sarà capitato tantissime volte: eppure, le bufale su Facebook, uno dei sovrani social network, continuano a regnare incontrastate.

bufale-su-facebookMa forse sarà ancora per poco: infatti, secondo quanto si evince dalle ultime notizie che sono state condivise in merito alle bufale sul noto social network, presto esse potrebbero diventare solo un antipatico ricordo. Mark Zuckerberg ha infatti fatto sapere di avere in mente un piano contro la continua evasione di notizie non solo false, ma spesso anche pericolose soprattutto perché in molti casi chi crede a quella bufala è portato a commettere azioni di cui potrebbe pentirsi.

Non si sa ancora in che modo le bufale su Facebook verranno contrastate, ma sappiamo che molto presto le bufale potrebbero avere le gambe corte, esattamente come le bugie. Anche online, anche nel mondo virtuale in cui le notizie false possono avere anche una rilevanza politica. Non solo disinformazione, quindi, ma anche pericolo: ecco perché sarà possibile prevedere un incremento del controllo sui contenuti.

esplosione-lavatrici-samsung

Esplosione lavatrici Samsung: dopo il caso delle esplosioni di batteria del Note 7, esplodono anche gli elettrodomestici. Il caso che mette in ginocchio la nota azienda coreana

La nota azienda coreana potrebbe risentire in maniera molto importante degli ultimi eventi che hanno comportato non pochi problemi agli utenti: in particolar modo, ricordiamo delle ultime settimane l’esplosione delle batterie del noto smartphone, una punta di diamante dell’azienda, oggi non più in commercio dopo un primo periodo di sospensione dal mercato.

esplosione-lavatrici-samsungIl Samsung Note 7, infatti, dopo un primo periodo in cui è stato ritirato dal commercio a causa delle batterie che esplodevano in maniera apparentemente inspiegabile, è stato infine ritirato dal mercato. E ciò ha ovviamente causato non pochi problemi all’azienda, che ha dovuto anche rimborsare tutti gli utenti che avevano acquistato il prodotto.

Oggi, però, anche le lavatrici Samsung esplodono: ovvero, non tutti i modelli ma alcune della macchine messe in vendita in America, possono addirittura espellere l’oblò durante l’azione di centrifuga, in qualche caso arrivando anche a ferire le persone che vengono colpite involontariamente a causa di una mancanza di stabilità del tamburo dell’oblò stesso.

Sono circa 34 i modelli “impazziti”: di questi modelli, è necessario, per alcuni, ritirare il prodotto sostituendone con uno di pari valore. Siamo certi che questa ulteriore difficoltà non metta a dura prova l’equilibrio già precario, negli ultimi tempi, dell’azienda?

Attività fisica con Pokémon Go: tra gli aspetti positivi, perdita di peso ed allenamento muscolare In aumento il numero di passi al giorno con il gioco Pokémon Go: per chi ha spesso criticato il noto videogame attraverso il quale ci si diverte camminando in giro per la città alla ricerca di mostriciattoli virtuali, la risposta viene direttamente dagli esperti Microsoft, che sostengono come l’utilizzo del dispositivo possa consentire un miglioramento ed un rafforzamento dell’attività fisica con Pokémon Go. Sono circa 1500 i passi giornalieri in più, mediamente, per chi utilizza questo gioco: a sostenerlo sono i ricercatori di Microsoft, che hanno pubblicato gli esiti delle loro ricerche sul giornale Massachusetts Institute of Technology attraverso il monitoraggio di un numero elevato di utenti, che hanno effettuato il 25% di attività sportiva in più proprio andando a caccia di Pokémon. Ovviamente, i più scettici potrebbero rispondere con una domanda abbastanza semplice: è davvero così importante ottenere questi risultati, comunque positivi, utilizzando un videogame? Probabilmente no, ma se un gioco può aiutare, oltre che a divertirsi, anche a migliorare il proprio stile di vita grazie all’attività fisica, perché non approfittarne? D’altronde, il vantaggio è davvero ottimale ed il gioco vale la candela: per dirne alcuni? Miglioramento della tonicità muscolare, perdita di peso, e miglioramento delle funzionalità cardiache!

Attività fisica con Pokémon Go: tra gli aspetti positivi, perdita di peso ed allenamento muscolare

In aumento il numero di passi al giorno con il gioco Pokémon Go: per chi ha spesso criticato il noto videogame attraverso il quale ci si diverte camminando in giro per la città alla ricerca di mostriciattoli virtuali, la risposta viene direttamente dagli esperti Microsoft, che sostengono come l’utilizzo del dispositivo possa consentire un miglioramento ed un rafforzamento dell’attività fisica con Pokémon Go.

Attività fisica con Pokémon Go: tra gli aspetti positivi, perdita di peso ed allenamento muscolare In aumento il numero di passi al giorno con il gioco Pokémon Go: per chi ha spesso criticato il noto videogame attraverso il quale ci si diverte camminando in giro per la città alla ricerca di mostriciattoli virtuali, la risposta viene direttamente dagli esperti Microsoft, che sostengono come l’utilizzo del dispositivo possa consentire un miglioramento ed un rafforzamento dell’attività fisica con Pokémon Go. Sono circa 1500 i passi giornalieri in più, mediamente, per chi utilizza questo gioco: a sostenerlo sono i ricercatori di Microsoft, che hanno pubblicato gli esiti delle loro ricerche sul giornale Massachusetts Institute of Technology attraverso il monitoraggio di un numero elevato di utenti, che hanno effettuato il 25% di attività sportiva in più proprio andando a caccia di Pokémon. Ovviamente, i più scettici potrebbero rispondere con una domanda abbastanza semplice: è davvero così importante ottenere questi risultati, comunque positivi, utilizzando un videogame? Probabilmente no, ma se un gioco può aiutare, oltre che a divertirsi, anche a migliorare il proprio stile di vita grazie all’attività fisica, perché non approfittarne? D’altronde, il vantaggio è davvero ottimale ed il gioco vale la candela: per dirne alcuni? Miglioramento della tonicità muscolare, perdita di peso, e miglioramento delle funzionalità cardiache!Sono circa 1500 i passi giornalieri in più, mediamente, per chi utilizza questo gioco: a sostenerlo sono i ricercatori di Microsoft, che hanno pubblicato gli esiti delle loro ricerche sul giornale Massachusetts Institute of Technology attraverso il monitoraggio di un numero elevato di utenti, che hanno effettuato il 25% di attività sportiva in più proprio andando a caccia di Pokémon. Ovviamente, i più scettici potrebbero rispondere con una domanda abbastanza semplice: è davvero così importante ottenere questi risultati, comunque positivi, utilizzando un videogame? Probabilmente no, ma se un gioco può aiutare, oltre che a divertirsi, anche a migliorare il proprio stile di vita grazie all’attività fisica, perché non approfittarne?

D’altronde, il vantaggio è davvero ottimale ed il gioco vale la candela: per dirne alcuni? Miglioramento della tonicità muscolare, perdita di peso, e miglioramento delle funzionalità cardiache!

siringa

La ricerca scientifica ha permesso di curare un numero sempre crescente di persone; alcune malattie un tempo incurabili sono oggi sotto controllo, e da alcune si può anche guarire. Purtroppo sono numerose le persone che soffrono di malattie rare, per cui non esiste alcuna cura. In Italia queste malattie colpiscono più di 1 milione di bambini al di sotto dei 16 anni.More Link

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi