Morti Hotel Rigopiano: sei vittime della tragedia del 18 gennaio

Morti Hotel Rigopiano sono sei: si scava ancora alla ricerca di qualcuno ancora in vita

Sono sei, fino ad ora, le vittime accertate della tragedia che, mercoledì 18 gennaio 2017, ha distrutto l’hotel di lusso di Rigopiano, sul Gran Sasso. Salvate undici persone, ventitre dispersi: questo è, ad oggi, il resoconto di quella che è stata dichiarata come una tragedia annunciata, un disastro che si sarebbe potuto prevenire ed evitare, forse, se le richieste di aiuto pervenute dall’amministratore dell’albergo fossero state ascoltate.

Morti hotel RigopianoÈ quanto emerge dalle prime rilevazioni effettuate, secondo le quali l’hotel aveva chiesto aiuto, quello stesso giorno, a più enti, per la situazione difficile che si era generata a causa della neve. Un disastro che sarebbe potuto essere evitato e che oggi piange sei vittime e ventitre persone disperse: si scava ancora, a ben cinque giorni dalla valanga, sperando di trovare ancora qualcuno in vita, anche se le speranze sono prossime ormai a svanire.

La neve che è caduta sull’albergo di lusso pesava, secondo le rilevazioni del servizio Meteomont, ben 120 mila tonnellate: difficile che qualcuno potesse salvarsi, ma i sopravvissuti, coloro che ce l’hanno fatta e che sono stati tratti in salvo, non sono in condizioni critiche e si sono salvati “succhiando neve”.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi