Coronavirus, il Flash mob che ha commosso l’Italia

Home / Coronavirus, il Flash mob che ha commosso l’Italia

Arriva oggi, finalmente, una buona notizia, o meglio una notizia non negativa, legata al Coronavirus e a tutte le misure che il Governo è stato costretto ad applicare.
Infatti sta spopolando sui social e sul Web in generale, il Flash Mob organizzato a Portici, Napoli, in Campania.
La colonna sonora di questo Falsh Mob è stata ‘Abbracciame‘ del cantante napoletano Andrea Sannino.

Come spesso accada ai giorni d’oggi, l’iniziativa è partita grazie ad un semplice post su Facebook di un giovane abitante di Portici che, molto direttamente aveva postato: Spalanca la finestra e metti a tutto volume ”Abbracciame”
Al post del giovane, sono seguite migliaia di condivisioni. Il risultato? Oltre 1000 persone solo a Portici si sono affacciate ai balconi delle loro case e hanno iniziato a cantare a squarciagola quella che oramai a Napoli è considerata un vero e proprio inno della città.
Il giovane dopo il Flash Mob ha poi scritto sempre sul suo profilo: è stato come se tutti ci fossimo abbracciati e insieme ci siamo fatti coraggio.

Alla commovente iniziativa presa in quel di Portici, sono poi seguite altre manifestazioni simili in tutto il resto d’Italia.
Infatti, prima sempre a Napoli centro, vicino il Duomo, centinaia di persone hanno intonato pezzi storici della canzone napoletana come Napul’ è di Pino Daniele e la stessa Abbracciame di Sannino.
A Salerno invece, ha spopolato il video fatto tra i palazzi del centro città, dove praticamente tutti si sono affacciati per intonare l’Inno d’Italia.

E così, mentre i contagi ma soprattutto le morti continuano ad aumentare e mentre ci si aspetta il picco di infetti la settimana prossima, il popolo italiano risponde come solo noi sappiamo fare. Con ironia e voglia di riprendersi da questa crisi che ci segnerà sicuramente per tutta la vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *